Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Salmo @ Metarock2016 [live report]

Serata di fuoco ieri sera al Metarock con Salmo!

salmo-12

Pezzone e dj Herrera seguiti dai Dual Panda Zen iniziano a surriscaldare l’atmosfera e aprono le danze con i loro beat e le loro rime.

Ore 10.30 la massa entusiasta del pubblico si inizia ad accalcare attorno al palco, sa che sta arrivando lui, pronto a far saltare tutti con il suo Groove e le sue parole taglienti.

Le luci e la musica si abbassano, è lui, è salito sul palco: lo spettacolo può cominciare.

Salmo conquista subito l’attenzione di chiunque, anche dell’uccellino che vola li’.. in fondo al campo della Cittadella.  Lo posso vedere, non ha mai cantato cosi’.

Salmo è un’animale da palcoscenico, con il suo stile, il suo cappello, la sua presenza, le parole ci conquista come solo un guerriero sa fare assaltando i suoi nemici per salvare la sua dama… i suoi valori, ciò che di pulito è rimasto.

Le sue parole, lo sappiamo bene, non risparmiano nessuno ed arrivano dritte come pugni potenti contro i muri, infrangendoli in detriti: fanno rumore si, ma ti permettono di vedere cosa c’è al di là di quel muro. E’ d’altronde l’artista pioniere dell’hip hop 2.0, ha rivoluzionato la scena rap italiana con uno stile unico e un sound internazionale, mettendo d’accordo tutti. Piace anche a chi il rap, di solito non lo mastica: appassionati di rap, metal, punk, hardcore, rock. Risulta credibile ad ognuno di essi. Il segreto? La fusione dei vari linguaggi e la potenza del suo sound, che mischia generi diversi. Piace poi il fatto che si autoproduce e mantiene il suo stile senza scendere a compromessi, è innovativo: mancano artisti del genere nel panorama del rap italiano.

salmo-22

Quella di ieri sera è una delle ultime date del suo “Hellvisback Tour” con cui ha portato in giro live il suo grande successo Hellvisback, l’ultimo album, in poco più di un mese  disco di platino con più di 50.000 copie vendute e subito affermatosi nella classifica italiana come album più venduto.

13 tracce che Salmo ci ha sparato contro con la sua bravura, alternandole ai cari vecchi successi. Sullo sfondo in scenografia la copertina dell’album: Elvis con la maschera di Salmo. Motivo? Elvis è da sempre un’icona immortale del passato per il rapper. A questo ha voluto applicare un particolare attuale: è il senso della sua musica. Creare qualcosa di nuovo. La maschera è proprio il suo alter ego: con essa Salmo crea qualcosa di sperimentale, senza qualcosa di più standard.

Inutile dire che durante tutto il concerto i fan sono impazziti dandosi a salti e poghi: erano davvero in pochi a non sapere tutte le sue canzoni a memoria.

Salmo ha cantato incessantemente per un’ora e mezza, recuperando solo 10 minuti per fare una pausa ( provateci voi a saltare e rappare senza sosta!), giusto il tempo per mettere in allarme tutti pensando che se ne fosse tornato già  in Sardegna.

Ore 24.00 Salmo saluta i fan, il concerto è finito, ma noi abbiamo ancora dentro una scarica di energia no stop. Ci ha fatto fare un viaggio tra poesia, pezzi ignoranti, egotrip e storytelling. Noi non possiamo che ringraziarlo e rimanere in movimento… pronti ad ascoltarlo, là dove le sue parole ci porteranno.

salmo-23

Elena Alei

 

 

 

 

 

 

 

post di questa categoria

ATP (8)

eventi della settimana...

eventi della settimana – atp #85: Arno Vivo, Pistoia blues e Firenze rocks

Copy of Copy of ON POINT (5)

Radiohead, Populous &#...

Radiohead, Populous & More | Demography #210

pantesca

Insalata Pantesca

Insalata Pantesca

radiohead oknotok

Radiohead, “OKNO...

Radiohead, “OKNOTOK” – Artwork della Domenica

ultimi post caricati

erew

Kinzica Fantasy prima ...

Kinzica Fantasy prima edizione

Presentazione "Da Cassino ad Hollywood" - Promovie (foto @Promovie)

Cos’è Promovie?...

Cos’è Promovie? – “Da Cassino ad Hollywood” @LaFeltrinelli

Pixel 45 giri

45 giri in Gipsoteca &...

45 giri in Gipsoteca – serata conclusiva

20170611_131909

Star Event 2.0 nel cuo...

Star Event 2.0 nel cuore di Pisa

Commenti