Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Seeyousound, giorno 2: Rolling Stones e il punk femminista

Nella seconda giornata del Seeyousound festival, rassegna cinematografica incentrata sulla musica e su tutto ciò che le ruota attorno, noi di RadioEco abbiamo assistito alla proiezione di due pellicole: “Sympathy for the devil” con la presenza dei Rolling Stones e “The Punk singer”, storia di Kathleen Hanna, leader del gruppo Bikini Kill e cofondatrice del movimento femminista Riot Grrrrl.

In entrambi i film non si può fare a meno di notare quanto le tematiche sociali siano parte integrante dell’espressione musicale stessa, e questo è uno degli intenti con cui il Seeyousound ha allargato i propri orizzonti, si è mosso dalla Torino che gli ha dato vita, diventando per la prima volta un festival itinerante: Pisa è la prima tappa, dal 23 al 27 Ottobre, successivamente saranno Lecce e Palermo ad ospitare la rassegna.

La prima pellicola, presentata al Seeyousound in versione restaurata in occasione dei suoi cinquant’anni è stata brevemente presentata dal critico cinematografico Carlo Griseri, che chiarisce la doppia titolatura dell’opera di Jean-Luc Godard:“Sympathy for the devil/One plus One”. Il primo titolo è stato voluto dai produttori del film perché richiama fortemente l’attenzione sulla presenza dei Rolling Stones nella pellicola, il secondo è invece quello dato dal regista, che così facendo prende le distanze dal progetto finale dei produttori, i quali hanno modificato l’idea di Godard nel montaggio del finale e con altri lievi cambiamenti.

Seeyousound

Seeyousound, Sympathy for the devil

Gli Stones sono filmati nello studio di registrazione, mentre fanno nascere e portano a compimento l’idea di quello che sarà uno dei loro brani più controversi e famosi: Sympathy for the Devil. Ma Godard alterna a queste scene altre quattro realtà in parallelo, in un’opera complessa e frammentata ma che nell’insieme offre una panoramica del fermento sociale e culturale del 1968 e della rivoluzione che stava avvenendo fuori dalle mura dello studio di registrazione degli Stones: vediamo quindi un gruppetto di militanti di Potere Nero che si stabilisce in una discarica di automobili, una ragazza intervistata con domande chiave su quello che è il pensiero riguardo a temi di politica, gioventù e sessualità nel 1968, una lettura ad alta voce del Mein Kampf in un negozio di riviste per adulti, in cui l’acquisto viene completato con il saluto nazista e infine una ragazza che si muove per gli spazi urbani scrivendo slogan marxisti.

 

La seconda pellicola che il Seeyousound Festival ha proposto è stata “The Punk Singer” di Sini Anderson, preceduta dagli interventi della fumettista pisana Alice Milani e della sociologa Marilù Fagiani, la quale ha introdotto la figura e l’importanza che ha avuto Kathleen Hanna nel panorama musicale e sociale degli anni ’90 per il modo in cui è riuscita a portare alla ribalta il movimento femminista.

Seeyousound

Seeyousound, intervento di Alice Milani

Il film, grazie ai ricordi e alle ricostruzioni sia della stessa Kathleen Hanna che del suo compagno e dei musicisti con cui la cantante ha condiviso progetti musicali (che sono ben tre: Bikini Kill, le Tigre, The Julie Ruins, oltre al progetto solista) catapulta lo spettatore nel contesto in cui dalla distribuzione di fanzine nella biblioteca universitaria a Washington si passa al punk femminista e poi alla nascita di Riot Grrrrl e di come ciò sia potuto succedere solo grazie alla incredibile energia e determinazione della cantante ad incitare milioni di ragazze anche oltre i confini del continente americano a ribellarsi alla sottomissione cui le loro vite erano state sottoposte fino a quel momento a causa del pensiero maschilista e patriarcale, senza tralasciare l’impatto che questa rivoluzione al femminile ha avuto sulla vita personale della Hanna.

Il programma della giornata del Seeyousound Festival è poi proseguito con altre proiezioni arricchite da Dj-set, Q&A e commenti critici ai film presentati.

 

Francesca Staropoli per RadioEco

post di questa categoria

Davide Petrella

Il lunapark musicale d...

Il lunapark musicale di Davide Petrella

am music

A tutta musica: tre me...

A tutta musica: tre mesi di Amazon music a 0,99€ – Tutto il tech della settimana #2

collisions

Collisions live per Ro...

Collisions live per Ronzii Festival @Lumiere, Pisa

Maisha

Maisha, Mulai, Gimlii ...

Maisha, Mulai, Gimlii | Demography #305

ultimi post caricati

4362142973_41e74dbc81_b

Aggiornare il corso di...

Aggiornare il corso di comunicazione L-20? Capiamo la nuova proposta

foto di Cinema Arsenale

“Il ragazzo più...

“Il ragazzo più felice del mondo” – Intervista a Gipi

naip

NAIP + Baby Dee @Lumie...

NAIP + Baby Dee @Lumiere [ report e intervista ]

palazzo-blu

Palazzo Blu compie 10 ...

Palazzo Blu compie 10 anni: aperture serali, dialoghi d’arte e musica in città

Commenti