Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Senza filo music contest | bucket butchers + 3a eliminatoria

terzo appuntamento al cantiere sanbernardo e terza eliminatoria per il senza filo, quello di giovedì 16 novembre, in cui si sono sfidati sul palco il solista coffee e la band ninanord. ad infiammare la serata hanno contribuito anche gli ospiti e lo show finale dei bucket butchers.

Il Senza Filo Music Contest, ormai arrivato al terzo appuntamento, è stato aperto dall’esibizione dei primi ospiti musicali della serata, sei musicisti provenienti dal laboratorio musicale Manouche del Teatro Rossi Aperto, i quali hanno eseguito un repertorio di brani classici proprio del genere jazz manouche.

Bucket Butchers

Terminata la loro esibizione, ecco che la gara entra nel vivo.

Coffee è il primo artista a gareggiare, presentando cinque brani ovviamente in acustico, tutti scritti da lui e suonati con la tecnica del fingerstyle, che proprio per la peculiarità dei suoni hanno emozionato tutto il pubblico in sala. Infatti, le sue composizioni pur essendo solamente strumentali sono state perfettamente in grado di trasmettere i pensieri dell’autore.

A seguire, la performance di Nanni Canale & Elia Petrosino, con un intermezzo musicale in cui hanno intrattenuto il pubblico con strumenti e sonorità etniche e tribali tipiche della world music. Il cantiere sanbernardo si è trasformato, per la durata della loro esibizione, in un limbo di suoni mistici e ancestrali, con le percussioni che suonavano ad un ritmo sempre più incalzante accompagnati da strumenti a fiato che sembravano trascinare gli ascoltatori ad un a dimensione ipnotica e mistica.

Bucket Butchers

Riprendendo con la gara il secondo gruppo proagonista dell’eliminatoria sono stati i NinaNord formati per l’occasione da voce, piano, chitarra e percussioni, che ci hanno ammaliato con le loro canzoni intense e visionarie, come la peculiare “Two Moons” scritta dalla cantante e ispirata al romanzo “1Q84” di Murakami e la cover “Song to the Siren” di Tim Buckley.

Entrami i partecipanti hanno regalato valide performance al gruppo, ma con piccolo scarto di voti il vincitore decretato dalla giuria è stato il solista Coffee.

Bucket Butchers

A conclusione della serata l’esplosivo duo di percussionisti Bucket Butchers che hanno decisamente infiammato il palco del contest, trascinando in un ballo frenetico gli spettatori. Anche se, come ci hanno detto, si divertono molto a suonare in strada, l’esperienza di ieri sera al Sanbernardo è stata davvero intensa. I Bucket Butchers infatti, sia per il tipo di musica che propongono, sia per le loro spettacolari performance sono bravissimi ad incantare il pubblico, distribuendo per fino strumenti (sempre fatti riutilizzando oggetti che, apparentemente, non hanno niente a che fare con la musica) al pubblico per partecipare tutti insieme alla creazione di una melodia. Ovviamente la risposta in sala è stata molto calorosa, dando vita ad un’ esibizione ricca di carica ed energia.

Bucket Butchers

Noi di RadioEco siamo riusciti a fare qualche domanda ai Bucket Butchers prima dello show, qui sotto potete ascoltare l’intervista.

Caterina Marino per Radio Eco.

 

 

 

 

post di questa categoria

Lorenzo Kruger al Cinema Lumière, Pisa

Lorenzo Kruger e le ca...

Lorenzo Kruger e le canzoni dei Nobraino [report]

villazuk

VillaZuk + Dome la Mue...

VillaZuk + Dome la Muerte EXP [ report ]

james senese

James Senese live @Lum...

James Senese live @Lumiere Pisa [ report + foto ]

eventi james senese

eventi in toscana: lum...

eventi in toscana: lumiere, deposito e…|atp #126

ultimi post caricati

FIPILI HORROR FESTIVAL

FIPILI Horror Festival...

FIPILI Horror Festival 2018 – settima edizione

IJF18: Ferruccio De Bortoli

#IJF18: Ferruccio De B...

#IJF18: Ferruccio De Bortoli “Giornalismo e rivolta. mezzo secolo dopo il ’68″

mosul

#IJF18: Mosul eye racc...

#IJF18: Mosul eye racconta l’atrocità dell’Isis

#IJF18 - Il caso David Rossi - Foto di Sara Binelli

#IJF18 – Il caso...

#IJF18 – Il caso David Rossi

Commenti