Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Senza Filo Music Contest: report, foto ed interviste della seconda serata

Egemonia di archi per la seconda serata del Senza Filo. Il contest più acustico di Toscana e dintorni ha regalato due esibizioni di gran pregio, introdotte dalla presentazione di una formazione pisana al suo esordio, gli Urlamado. Questo duo voce-chitarra, formato da Donatella Trimboli e Armando Masoni, all’opera da circa un anno, ha presentato al Sanbernardo una propria versione musicata di “Sette piani”, un racconto di Buzzati, e altre interessanti cover.

Tra gli artisti in gara il comune denominatore è stata la rilettura dei classici del rock sotto vesti innovative… più folk la proposta dei Tandem, mentre più classico il riarrangiamento offerto dalle GiroDiLa.
I Tandem esordiscono a Pisa con due soluzioni d’esecuzione, la prima violino e fisarmonica, con cui suonano versioni estremamente originali (un po’ balcaniche) di Immigration song dei Led Zeppelin, Toxicity dei System of a Down, mentre in un’altra soluzione di sola voce e pianoforte eseguono pezzi come Perfect Day di Lou Reed e Teardrops dei Massive Attack. Sia Sarah, cantante e violista, sia Roberto, pianista e fisarmonicista, non sono delle nuove conoscenze per i pisani, perché hanno militato in altre formazioni, come gli Hollowblue e i John La Forge.

 

 

Le GiroDiLa sono invece una piacevolissima novità per Pisa, perchè vengono da Padova e dintorni. La loro ensemble è composta da violoncello, violino, chitarra acustica e voce. Il loro repertorio è vastissimo, si va dai classici come Stand by me sino a Lacio drom dei Litfiba, e persino The kids aren’t alright degli Offspring. Nella gran parte dei pezzi abbiamo apprezzato impasti armonici tra le voci che hanno addolcito la resa, mentre l’assenza di una sezione ritmica ha reso più fluida e intima l’esecuzione. La chiusura delle GiroDiLa è scoppiettante e molto ironica, infatti hanno selezionato in un medley vari pezzi accomunati dal fatto di essere composti da accordi di La. E dentro ci sta veramente di tutto, dai tormentoni di Adele, Leggero di Ligabue, e la versione di Elio del Waka waka di Shakira che diventa Bunga Bunga.

 

 

La fantasia, l’ironia, la presenza scenica, ma anche la capacità esecutiva delle GiroDiLa avrà la meglio. Infatti passeranno le selezioni della serata e potremo rivederla nella finale del 26 novembre.
Anche noi vi diamo l’appuntamento a giovedì per assistere al nuovo capitolo di questo Senzafilo 2011, che promette ancora tante piacevoli sorprese.

Giuseppe F. Pagano – redazione musicale

 

post di questa categoria

liberato

LIBERATO, Prolly Knot,...

LIBERATO, Prolly Knot, Giraffage | Demography #224

C'era_una_volta_in_America

Canova @ Metarock Pisa...

Canova @ Metarock Pisa ( report + intervista)

in-questo-angolo-di-mondo-anime-nexo-digital-14

In questo angolo di mo...

In questo angolo di mondo, arriva nelle sale italiane

ATP (22)

eventi in Toscana: Rol...

eventi in Toscana: Rolling Stones, C2C e molto altro|ATP#97

ultimi post caricati

21765841_1461801023868200_4469297682932639072_o

Mindscience of Reality...

Mindscience of Reality ospita il Dalai Lama

andrea-bocelli-cieco

Bocelli al “Robo...

Bocelli al “Robotics Pisa 2017″

disabilità

Riabilitazione Robotic...

Riabilitazione Robotica e disabilità

21369202_1459686247455704_2765862834516775347_n

“I robot sono (già)...

“I robot sono (già) tra noi” alla Stazione Leopolda

Commenti