Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

James Dean – Sfighe Stellari

“Sfighe Stellari” torna a raccontarvi le vite dei personaggi famosi attraverso le loro disgrazie. Si ricomincia con James Dean!

Quando pensiamo a James Dean, l’immagine del bello e dannato ci appare nitida così quanto la certezza che i suoi jeans saranno più ricordati di quelli di Garibaldi.
Infatti, Lana Del Rey in “Blue Jeans” scriverà “It was like James Dean, for sure”, intuendo che l’attore è rivestito da un fascino maggiore di Garibaldi (e di tutti i suoi mille) pur essendo un conquistatore altrettanto abile. D’altronde come darle torto, sicuramente una statua di James Dean in Piazza Garibaldi avrebbe dato maggior lustro alla città di Pisa. Andava bene anche se dritta.

Un lettore sveglio (magari proprio tu!) a questo punto dell’articolo avrà già capito che per essere annoverato tra i personaggi di Sfighe Stellari, evidentemente la vita dell’attore non è stata costellata unicamente da successi e fama, il che è facilmente intuibile data la prematura morte a soli 24 anni.

Jeans Dean

James Dean

James Dean, nasce nel 1931 a Marion, nello stato dell’Indiana, un luogo di così ampio interesse culturale e storico che potrebbe vincere il record per la descrizione più breve su Wikipedia. Il sito riporta: “La popolazione era di 30.830 abitanti nel censimento del 2006.” Fine dell’articolo.

La futura star del cinema cresce nella fattoria di famiglia, ribaltando il detto “dalle stelle alle stalle”.
I genitori appartengono al credo del Quaccherismo anche definito come Società degli Amici (di Gesù) a cui poi sarà ispirato il famoso talent Amici (di Maria De Filippi) . I quaccheri sono fedeli di un movimento cristiano che si basa sul sacerdozio di tutti i credenti, e poiché James Dean non è ricordato per gli abiti sacerdotali, possiamo intuire sin da subito il suo diverso orientamento religioso. Dean si trasferì a Santa Monica (prega per noi) in California, e a soli 9 anni perse sua madre a causa di un cancro all’utero. Il rapporto con il padre, già catastrofico, precipitò aggravato da presunte molestie sessuali che Dean subì all’età di 11 da parte di un pastore metodista.

Fu così costretto a tornare in Indiana a vivere con gli zii, dove la sua educazione ricevette un’impronta quacchera basata principalmente sulla pratica del gioco dell’oca e sulla lettura delle storie di Qui, Quo, Qua. Dopo il diploma si trasferì nuovamente a Santa Monica per studiare giurisprudenza, facoltà che abbandonò per dedicarsi alla specializzazione in discipline teatrali. Il padre accolse molto bene la notizia, cacciandolo di casa ancor prima dell’immatricolazione.

Dean cominciò la sua carriera con uno spot televisivo della Pepsi, erano gli anni in cui gli attori preferivano ancora la Pepsi alla coca. Trascorse svariati mesi alla ricerca di un nuovo ruolo, lavorando come custode di un parcheggio per mantenersi, ma fu costretto a trasferisti a New York.
Nella grande mela la sua carriera decolla, il suo primo ruolo da protagonista arriva con “La valle dell’Eden”, grazie al quale riceve una nomina al Premio Oscar. Seguirono altri due ruoli da protagonista con “Gioventù bruciata” e “Il seme della violenza”.
Divenne così un vero e proprio fenomeno culturale, aldilà delle capacità di interprete James Dean poteva vantare uno stile unico e una personalità capace di influenzare le mode e la cultura. John Lennon, dopo la sua scomparsa, parla di lui affermando che “Senza James Dean non sarebbero mai esistiti i Beatles”.

James Dean - Rebel without a cause

James Dean – Rebel without a cause

La sua vita privata non è però luminosa quanto quella professionale, numerose sono le liaisons con attrici, sceneggiatori, donne e uomini del cinema. Nonostante la “sessualità fluida” della star, la relazione più famosa di Dean fu con la giovane attrice italiana Anna Maria Pierangeli. Alla ragazza venne proibito di sposare Dean poiché l’attore non apparteneva alla religione cristiana, così Anna Maria decise di sposare il cantante italo americano Vic Damone che diventerà in seguito una star internazionale.. ah,no.
La stampa riporta che Dean, o qualcuno vestito come lui, abbia seguito il matrimonio sul ciglio della strada in sella alla sua moto. La notizia sarà più volte smentita dall’attore, che distrutto dalla fine della relazione cadrà in uno stato depressivo che lo portò a bere molto e a dedicarsi a gare di velocità in moto ed auto.
Il 30 settembre 1955, a soli 24 anni, l’attore muore in un incidente d’auto a bordo della sua Porsche 550 Spyder segnando la dipartita del simbolo di una generazione e dell’incarnazione del “carpe diem” da lui declinato nel motto «Sogna come se dovessi vivere per sempre; vivi come se dovessi morire oggi».

James Dean e Anna Maria Pierangeli

James Dean e Anna Maria Pierangeli

 Erika Branca per RadioEco

post di questa categoria

DuWVTyoXcAEw85I-1544763444-640x625

Anastasio , Elisa, Zay...

Anastasio , Elisa, Zayn, Ariana Grande e molti altri |Demography #323

petrella

Petrella, Scardino, Ho...

Petrella, Scardino, Hobby Horse e tanti altri suoni | demography #322

francesca michielin

Francesca Michielin li...

Francesca Michielin live al Reverse e tanti altri eventi| ATP #156

48356023_268522660500705_6615044891984527360_o

Steampunk Auguri Livor...

Steampunk Auguri Livorno, NerdEco #50

ultimi post caricati

consulente del lavoro

Professione consulente...

Professione consulente del lavoro: Mario Taurino – #radioecogetajob

Ph. Irene Camposano

Stefano Bellani al Pis...

Stefano Bellani al Pisa Comedy Fest @ Leningrad Café

Saverio Raimondo - Pisa Comedy Fest

Saverio Raimondo al Pi...

Saverio Raimondo al Pisa Comedy Fest @ Leningrad Cafè

Foto dell'evento.

ELSA Day: Parole in as...

ELSA Day: Parole in ascolto @ Gipsoteca

Commenti