Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Solarino e Scarpati in scena al Teatro Verdi

Valeria Solarino e Giulio Scarpati protagonisti di Una giornata particolare al Teatro Verdi di Pisa

Scarpati e Solarino in scena ph. romatoday.it

Scarpati e Solarino in scena ph. romatoday.it

Lo scorso fine settimana Valeria SolarinoGiulio Scarpati sono stati protagonisti di Una giornata particolare, regia di Nora Venturini  con adattamento teatrale di Gigliola Fantoni al Teatro Verdi di Pisa.

Lo spettacolo rientrava all’interno del progetto nazionale la Shoah dell’Arte dell’associazione Ecad. Prima della messa in scena difatti è stato trasmesso un breve frammento audio di Arnoldo Foà, tratto dall’ opera Eutanasia di un ricordo di Vittorio Pavoncello. 

Una giornata particolare nasce come testo teatrale, ma è conosciuto  ai più  grazie al celebre capolavoro cinematografico di Ettore Scola del 1977 in cui i protagonisti furono interpretati da Sophia Loren e Marcello Mastroianni.

La trama è concentrata nell’ arco di una solo giorno, il 6 maggio del 1938, data della storica visita di Adolf Hitler a Roma.

Mentre  una folla festosa si presta ad accorrere alle adunate di saluto al Führer, in un palazzo della Roma popolare rimangono Antonietta, madre di sei figli, sposata a un impiegato statale fascista, e Gabriele, di professione radiocronista, licenziato a causa della sua omosessualità e in attesa di essere tradotto al confino.

Lei ignorante e sottomessa incontra lui colto e raffinato. Due universi distanti, due solitudini si scontrano, si ritrovano e si coinvolgono. Antonietta che vive servendo i figli e il marito, grazie a Gabriele inizia a dubitare delle “verità” della propaganda fascista ad acquistare maggiore rispetto di sé, a nutrire dei desideri e delle speranze, a provare delle nuove emozioni e ad assaporare un modo diverso di stare con un uomo. Gabriele invece, costretto tutta la vita a fingere e a nascondere il proprio io, prova ad essere finalmente libero e ad uscire allo scoperto, sentendosi per la prima volta veramente accettato, apprezzato e amato.

Giulio Scarpati e Valeria Solarino incontrano il pubblico ph. Isabel Viele

Giulio Scarpati e Valeria Solarino incontrano il pubblico ph. Isabel Viele

Lo spettacolo portato sulla scena non è in alcun modo un “doppione” del capolavoro di Scola, ma dimostra bensì di essere un prodotto teatrale “autonomo”, pur mantenendo alcune caratteristiche dell’ originale cinematografico. In Una giornata particolare si mescolano dramma, ironia, commedia, tragedia. Si ride e piange allo stesso tempo.

Grazie alla bravura degli attori lo spettatore rimane coinvolto ed attento per tutta l’ opera teatrale priva di pause, si dimentica di essere a teatro e diventa partecipe della solitudine dei due personaggi.

L’ uso sapiente delle luci permette agli spettatori di spiare i due personaggi che si muovono all’interno dell’ architettura scenica, come  se fossero dei curiosi affacciati ad un’ ipotetica finestra intenti a guardare le mosse di due vicini di palazzo.  

La scenografia invece rispecchia l’idea di due solitudini che si mescolano. Inizialmente gli ambienti sono distinti  e ben evidenziati dalla scena su due piani. Successivamente, proprio come i protagonisti, anche gli “spazi” teatrali  di avvicinano  e sono sullo stesso piano. Straordinaria è poi la scelta della regista Nora Venturini di calare sul palcoscenico una svastica nazista mentre  Antonietta e Gabriele vengono travolti dalla passione.

La collocazione temporale risulta sancita dall’ utilizzo dei filmati originali della parata che intervallano le scene.

Nella sua semplicità, per scenografia e linguaggi, la rappresentazione non può che colpire al cuore  lo spettatore e spingerlo alla riflessione, poiché in fin dei conti la visione del mondo dagli anni ’30, forse,non è cambiata poi molto.

Lo spettacolo della giornata di sabato 28 gennaio è stato preceduto da un incontro con il pubblico in Sala Titto Ruffo. Presenti oltre a Giulio Scarpati e Valeria Solarino anche il resto della Compagnia.

Di seguito vi proponiamo un estratto dell’ incontro, in cui Giulio Scarpati ci spiega il perchè si è deciso di proporre sulla scena una versione teatrale di Una Giornata Particolare.

Isabel Viele per RadioEco

post di questa categoria

20170325_104240

Area 51: il mondo dell...

Area 51: il mondo della fantascienza a Pisa

ATP (18)

eventi in toscana: Mot...

eventi in toscana: Motta, teatro senza filo e molti altri| atp #73

Arketipos – lo s...

Arketipos – lo specchio delle tragedie greche

16797782_1420838547989662_5758331359199436740_o

La Tempesta del Teatro...

La Tempesta del Teatro Labile

ultimi post caricati

Copy of Copy of ON POINT (9)

Actress – Dj Khalab ...

Actress – Dj Khalab – Alt-j e molti altri – demography #188 – mixtape

torta di mele

Torta mela e cocco

Torta mela e cocco

Qatar 2017

La febbre delle due ru...

La febbre delle due ruote – Qatar 2017, se questo è l’inizio

colle09

Colle Der Fomento @ De...

Colle Der Fomento @ Deposito Pontecorvo [intervista]

Commenti