Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Still Corners live @ Lumiere [report]

Domenica 12 maggio il palco del Lumiere ha ospitato la prima tappa del tour italiano degli Still Corners, duo dream-pop anglo-americano.

still corners

È dal 2009 che gli Still Corners sono all’attivo: la storia di Greg Huges, polistrumentista e produttore, e Tessa Murray, voce del duo, comincia da un incontro a una fermata del treno a Londra. Un incontro fortunato, che ci ha permesso, negli ultimi anni, di ascoltare 4 album, di cui l’ultimo, Slow Air, è uscito lo scorso agosto con la loro label Wrecking Light Records.

WhatsApp Image 2019-05-13 at 10.54.33

In questo lavoro gli Still Corners ripropongono le sonorità atmosferiche tipiche dei loro lavori precedenti. Slow Air, come suggerisce il titolo, è un album etereo, in slow tempo, con suoni dinamici e fluidi, che descrive attraverso immagini oniriche e reali le atmosfere dell’America occidentale.

In particolare, il caldo del Texas induce pigrizia, inerzia, stimola ricordi nostalgici di storie – soprattutto d’amore – vissute: così la fotografia descritta da The Photograph, uno dei singoli che hanno anticipato l’LP, è sbiadita e i film tristi di Sad Movies ricordano alla protagonista momenti di cui sente la nostalgia. 

WhatsApp Image 2019-05-13 at 10.54.34

È con Black Lagoon che gli Still Corners cominciano il concerto, trasportandoci in questa laguna grazie all’aiuto degli echi della voce di Tessa Murray, con i ritmi seducenti della batteria e con i riff di chitarra di Greg Huges. La musica è ipnotica, i testi sussurrati da Tessa, che da dietro il microfono di muove al tempo delle sue composizioni,  ci accompagnano nel loro mondo. Il viaggio è aiutato dai visual proiettati alle spalle degli Still Corners, in cui si susseguono strade, occhi, figure, in un caleidoscopio di colori pastello e tinte più scure. 

WhatsApp Image 2019-05-13 at 10.54.35

Il viaggio è ancora più vivido in The Message: eravamo dentro ad una macchina, la chitarra ci suggeriva i km percorsi in questa evasione, eravamo persi nell’intreccio di lunghe strade, sotto un cielo ricamato da scie aeree.

Tessa è delicata e dolcissima, ci rivela di essere molto emozionata a suonare nel cinema più antico d’Italia, soprattutto al pensiero di quanti film meravigliosi erano stati proiettati sullo schermo, dove ora si stagliano le immagini degli Still Corners.

WhatsApp Image 2019-05-13 at 10.54.36

Anche il pubblico, numeroso e con fan di tutte le età, era emozionato, e sono stati in tanti a congratularsi dopo il concerto con gli Still Corners.

Un bellissimo modo di terminare una lunga settimana e ricominciare in maniera soft.

Chiara D’Atanasio per RadioEco

post di questa categoria

Piadine dorate ripiene...

Piadine dorate ripiene – Universitari in Cucina

girl in red

girl in red, Archive, ...

girl in red, Archive, Vespro | Demography #398

DSC_9777

Labronicon IV edizione...

Labronicon IV edizione NerdEco #67

Serena Brancale

Serena Brancale, Ander...

Serena Brancale, Anderson .paak, Lizzo & molto altro | Demography #397

ultimi post caricati

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Hitchcock

Pisa da brividi: Hitch...

Pisa da brividi: Hitchcock e Universal al Museo dellla Grafica

Commenti