Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Superheroes: da grandi libri derivano grandi passioni. Nerdeco #51

Edito da Bakemono Lab, Superheroes è una raccolta immancabile per ogni appassionato di cinecomic, ma anche di cinema. Un volume scritto con passione da giovani autori del calibro di Davide Cantire, Chiara Guida, Cecilia Strazza, Martina Ponziani, Diego Altobelli e Federica Aliano. Qui la nostra recensione.

Superheroes

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità” e quelle dei critici, il cui potere di vedere quello che i normali spettatori non spesso riescono a cogliere, sono responsabilità abnormi. Con lo sguardo sempre rivolto verso uno schermo, i critici si ritrovano a dare significati a espressioni artistiche altrui, e allo stesso tempo mediare e confrontarsi con gusti e interpretazioni di un pubblico più o meno concordante. L’asticella di responsabilità degli autori di Superheroes, volume edito da Bakemono Lab, si è alzata sempre più, non solo perché hanno avuto il coraggio di sviscerare con abilità e competenza personaggi ormai imprescindibili a un’età come quella contemporanea in cui i supereroi la fanno da padrona, ma perché quelli qui trattati sono ormai figure fondanti la nostra memoria e cultura collettiva. Chiunque sa dare un volto a personaggi come Batman, Wonder Woman, Spiderman, Superman e gli X-Men, grazie soprattutto alle pellicole cinematografiche che hanno tradotto visivamente le loro epiche avventure, donando loro un corpo e un’anima. Ed è proprio partendo dagli adattamenti cinematografici di questi supereroi, ma soprattutto dei conflitti interiori che li animano, che Chiara Guida, Diego Altobelli, Cecilia Strazza, Martina Ponziani, Davide Cantire e Federica Aliano hanno realizzato un volume immancabile nella libreria non solo degli amanti dei cinecomic, ma del cinema in generale.

SuperheroesLo stile differente e l’interpretazione critica dei singoli autori, per quanto differente ed eterogenea, non indebolisce, ma anzi arricchisce un’opera corale, donando a ogni capitolo una chiave di lettura interessante e diversificata. Con estrema abilità e professionalità, ognuno dei sei autori evita inutili tecnicismi e concetti destinati ai soli “addetti ai lavori” preferendo un’analisi leggera, precisa, interessante e facilmente comprensibile anche ai lettori più neofiti.

Ad aprire le danze di Superheroes è Chiara Guida con il suo capitolo dedicato a uno dei mutanti più amati dell’universo Marvel: Logan, alias Wolverine. La capacità dell’autrice è quella di rintracciare tutte quelle debolezze e insicurezze celate dietro gli artigli di questo personaggio. Come sottolinea Rosario Sparti nella sua accurata prefazione quello che si presenta sotto la lente di Chiara è «un essere tormentato dalla relazione col suo corpo, afflitto dal rapporto tra la violenza animale della bestia e l’umanità di Logan». Una dicotomia sotto forma di lotta interiore che non sfugge all’autrice e che ben riporta con attenta chiarezza analizzando soprattutto il film Logan – The Wolverine, l’ultima pellicola dedicata all’X-Men impersonato da Hugh Jackman, uscito al cinema nel 2017 e firmato da James Mangold. Seppur partendo da una lunga riflessione sul decadimento fisico e innalzamento morale di un personaggio mitico, più che un approfondimento circa il mutamento e l’evoluzione del personaggio, Chiara Guida punta su un’analisi dettagliata del film. Il risultato che ne deriva è davvero encomiabile.

Segue il capitolo su Logan quello dedicato a Batman, firmato da Federica Aliano. Fulcro nevralgico di questa analisi è la disamina dei due film diretti da Tim Burton. Da quello che si evince dalla lettura fatta dalla giovane autrice interessante è il tentativo compiuto dal cineasta di affiancare l’immagine schizofrenica da disadattato del Bruce Wayne a quella dei villain Joker, Catwoman e Pinguino. Seppur concentrandosi sul dittico burtoniano Federica Aliano non manca di citare gli altri tasselli che costituiscono l’universo cinematografico dedicato alla figura dell’uomo pipistrello, dai due capitoli ultra-pop diretti da Joel Schumacher, a un piccolo approfondimento sulla trilogia di Christopher Nolan, fino a un breve cenno alla deriva snyderiana del DC Extended Universe. Piccola annotazione; data la grandiosità (nonché cupa analogia di toni con le pellicole di Tim Burton) sarebbe stato interessante ritrovare un maggior spazio dedicato alla trilogia di Nolan. Questo non va comunque a intaccare negativamente un’ottima analisi di uno dei personaggi più introspettivi dell’universo dei cinecomic.

Il terzo capitolo, firmato da Diego Altobelli, è dedicato a uno dei supereroi più amati di casa Marvel: Spider-Man. Partendo da colti riferimenti ai prodotti nipponici del genere tokasatsu, Altobelli rilegge l’eterna adolescenza di Peter Parker come una gabbia che lo imprigiona in un’esistenza atemporale. Nel far ciò, l’autore si concentra sia sulla trilogia di Sam Raimi esponendone la componente amletica, sia sul dittico “The Amazing” diretto da Marc Webb, sottolineandone l’aspetto cupo e più introverso del suo protagonista. Già per questo aspetto, per il modo critico e oggettivo di rivalutazione dell’opera con Andrew Garfield, il lavoro di Altobelli è degno di lode. Conclude lo studio il rilancio della figura dell’uomo-ragno nell’MCU con Spider-Man Homecoming.

Superheroes

Lodevole è anche il lavoro portato a termine da Martina Ponziani con il suo capitolo dedicato all’enigmatica Jean Grey, la “Fenice” degli X-Men. Si tratta, questo, di un personaggio dal potenziale immane, ma mai veramente sfruttato al cinema. La giovane critica non fa altro che esplicitare e sottolineare la forza insita in questo personaggio, descritta tanto come pomo della discordia tra Ciclope e Wolverine, quanto personaggio dall’incredibile potere celato e fiamma innescante lo sviluppo caratteriale di Logan. Accenni doverosi anche a X-Men: Apocalisse, dove si torna indietro nel tempo, cambia l’attrice (Sophie Turner) e si aprono nuovi possibili sviluppi sul personaggio.

Un superautore come Davide Cantire non poteva che trattare un superuomo Superman, supereroe per antonomasia. Aprendo le danze con un’analisi in chiave letteraria e dalla matrice filosofica (ottima la citazione di Umberto Eco), lo studio di Davide Cantire si concentra sull’oscillazione del personaggio tra la rappresentazione divina e l’icona cristologica, una dualità ampiamente portata sullo schermo dai vari registi nel corso degli anni. Partendo da un’analisi accurata dei quattro film di Richard Donner e con protagonista Christopher Reeve, l’autore passa a trattare il flop di critica e pubblico con Brandon Routh e Kevin Spacey, arrivando all’opera di Zack Snyder, volto a recuperare l’immagine divina e mitologica affibbiata all’Uomo d’acciaio sin dalle sue origini.

Superman-Christopher-Reeve-2

A chiudere la raccolta Superheroes è Cecilia Strazza con il suo capitolo dedicato a Wonder Woman. Forte della recente uscita nelle sale del campione d’incassi firmato da Patty Jenkins e con protagonista Gal Gadot, partendo dall’aneddoto della giornalista Meredith Woerner del Los Angeles Times, Cecilia introduce il personaggio e il suo valore femminista recuperando le sue origini fumettistiche, per poi passare alla disamina della celeberrima trasposizione televisiva con Linda Carter. Non poteva mancare l’analisi del film di Patty Jenkins, rea di aver svecchiato con freschezza e coraggio un simbolo della battaglia femminista e del girl power.

Colmo di passione e professionalità, Superheroes è un libro da leggere più e più volte. Solo così si può apprezzare ancor più il mondo dei cinecomic e dei supereroi che lo abitano.

post di questa categoria

Jameszoo

Jameszoo, Greg Foat,DJ...

Jameszoo, Greg Foat,DJ Haram & more|Demography #399

Avex

Avex + Vespro @Caracol...

Avex + Vespro @Caracol [Report]

Piadine dorate ripiene...

Piadine dorate ripiene – Universitari in Cucina

girl in red

girl in red, Archive, ...

girl in red, Archive, Vespro | Demography #398

ultimi post caricati

Europee

Europee 2019: le elezi...

Europee 2019: le elezioni dal punto di vista dei social

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Commenti