Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Tiramisù al pistacchio

Una dolcezza al pistacchio, che cambia il tradizionale sapore del Tiramisù! Una nuova dolcissima idea da 4 Esami In Padella!

Il tiramisù è un dessert le cui origini sono attribuite al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia, ma a noi di 4 Esami in Padella le contaminazioni sono sempre piaciute. E’ bastato quindi aggiungere una crema di pistacchio fatta in casa (Potete anche farne una porzione più abbondante e userete questa crema in altre preparazioni) e la sua granella per colorare le porzioni monodose ed eccoci pronti, con la nostra variante del tiramisù!

26996886_10214956434055041_1909276658_n

Tempo di preparazione: 1 h
Difficoltà: 6 CFU
Ingredienti:
- 300 gr di mascarpone
- 2 tuorli d’uova
- 80 gr di zucchero
- 35 gr di pistacchi
- 20 gr di olio di semi
- farina di pistacchi q.b
- granella di pistacchi q.b
- savoiardi q.b.
- cacao amaro in polvere q.b
- caffè

Procedimento: Il tiramisù al pistacchio è una variante di quello tradizionale, anche se gli ingredienti e i modi di preparazione sono più o meno gli stessi. La prima cosa da fare per preparare il tiramisù è il caffè. Preparate la moka da 6-8 tazze per due volte, versatelo in un contenitore (preferibilmente basso e largo) e lasciatelo raffreddare.
Prendete i pistacchi e privateli del guscio. Metteteli in un mixer e riduceteli in polvere, aggiungendo gradualmente l’olio di semi al fine di ottenere una sorta di crema.
Montate i tuorli con lo zucchero per una decina di minuti a velocità molto bassa.
Aggiungete poi il mascarpone e continuate a montare.
Aggiungete solo alla fine la cremina di pistacchi e aiutandovi con un cucchiaio di legno, amalgamatela al mascarpone.
Alla base della teglia o di un bicchiere con fondo largo, aiutandovi con una sac-à-poche, fate la base di crema. Inzuppate i savoiardi nel caffè ormai freddo (se decidete di fare le monoporzioni ricordatevi di dividere prima i savoiardi a metà), e poneteli delicatamente sulla base di crema. Aggiungete l’altra crema, una spolverata di cacao amaro, una spolverata di farina di pistacchi e così fino a raggiungere la superficie. L’ultimo strato dovrà essere ricoperto da granella di pistacchio.
Lasciate riposare il vostro tiramisù in frigo per almeno 3 ore prima di servire.

A questo giro la scelta è stata facile ed obbligata. Vuoi per l’ingrediente principale della ricetta, il pistacchio, vuoi perché ho appena scoperto quel capolavoro che è la serie “Peaky Blinders” e mi ha ricordato la location nel quale la incantevole Lisa Hannigan ci canta questo brano.
Sperando che delizi anche voi, “Pistachio”!

 

post di questa categoria

le luci della centrale elettrica

Le Luci Della Centrale...

Le Luci Della Centrale Elettrica @ Obihall

demography

Mudhoney, J Mascis, Ee...

Mudhoney, J Mascis, Eerie Wanda & more|Demography #307

alessio bondì

Alessio Bondì, La Rap...

Alessio Bondì, La Rappresentante di Lista & more | Demography #306

Davide Petrella

Il lunapark musicale d...

Il lunapark musicale di Davide Petrella

ultimi post caricati

DSC_7497

Pisa Vintage 2018: nuo...

Pisa Vintage 2018: nuovo successo per la fiera del vintage

4362142973_41e74dbc81_b

Aggiornare il corso di...

Aggiornare il corso di comunicazione L-20? Capiamo la nuova proposta

foto di Cinema Arsenale

“Il ragazzo più...

“Il ragazzo più felice del mondo” – Intervista a Gipi

naip

NAIP + Baby Dee @Lumie...

NAIP + Baby Dee @Lumiere [ report e intervista ]

Commenti