Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

UNSHAKABLE, UNSINKABLE, UNBREAKABLE. L’ARTE DI GUARIRE

Project Unbreakable è un progetto fotografico nato nel 2011 su iniziativa di Grace Brown, fotografa 19enne del Massachusetts. L’idea è semplice e potente: una raccolta condivisa di foto in cui donne, uomini e bambini vittime di abusi sessuali e violenza domestica mostrano un cartello che riporta le parole dei propri assalitori. Oggi il progetto include oltre 4mila foto inviate da persone di ogni età provenienti da tutto il mondo.

unbreak 3unbreak 2

Tutti possono partecipare inviando una foto a projectunbreakablesubmissions@gmail.com ; che si scelga di mostrarsi a volto coperto o scoperto, ciò che conta è scrivere su di un poster, foglio, cartello o lavagnetta una citazione del proprio assalitore (ma anche di familiari, complici, amici…). È appunto questo a rendere Project Unbreakable totalmente rivoluzionario rispetto a qualunque altra campagna di sensibilizzazione sullo stesso tema. Non ci presenta donne sconfitte, né situazioni di degrado sociale: ci presenta innanzitutto persone. Inamovibili, inaffondabili, infrangibili: così si definiscono i protagonisti degli scatti e tali mostrano di essere. Non di rado si espongono all’obiettivo sorridendo, a dimostrazione che la violenza può essere superata e sconfitta, così come si può guarire dal dolore e dalle umiliazioni, dai silenzi e dalle menzogne. In che modo? In questo caso proprio attraverso l’arte della fotografia: non per nulla the art of healing è il sottotitolo del progetto.

“Non è una gran cosa. I ragazzi sono fatti così” -un amico-
“Se lo dici ai tuoi genitori, mi uccido” -amico di famiglia-
“Continueremo a farlo finché non smetti di piangere”
Nulla -credeva stessi dormendo-
“Prima o poi lo dovrai imparare da qualcuno. Almeno da me lo imparerai nel modo giusto” -ex marito di mia sorella-
“Credevo che tu mi amassi” -io avevo 8 anni, lui più di 30-

Queste sono solo alcune delle testimonianze scritte sui cartelli dei coraggiosi protagonisti del progetto: parole dure che ben poco lasciano all’immaginazione, talvolta mai rivelate ad anima viva. Scriverle è un po’ liberarsene, lasciarle andare, frantumarle in mille pezzi, e dimostrare che anche gli spettri che ci perseguitano possono dissolversi. La potenza comunicativa dell’immagine si unisce all’incontrovertibile verità delle parole, per un risultato che difficilmente lascia indifferenti.

Per quanto sia lodevole sensibilizzare l’opinione pubblica con gran clamore in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è sempre bene tener presente, grazie ad iniziative come Project Unbreakable, che i giorni anti-violenza sono in realtà 365, e che quella di genere è il grande sottoinsieme di un fenomeno onnicomprensivo e trasversale che non bada a sesso, religione, etnia, censo, età, ruolo sociale. Non basta ritenersi “sensibili” al tema e guardare ad esso come a qualcosa di marginale o retorico, perché si tratta al contrario di qualcosa di vicinissimo e concreto. Non basta ricordarsene il 25 novembre e indossare un paio di scarpe rosse. Una donna su tre e un uomo su cinque hanno subito molestie almeno una volta nella vita. Parliamone, denunciamolo, difendiamoci e schieriamoci (dalla parte giusta). Dimostriamo che alla violenza si può sopravvivere, perché ancor prima di essere un abominio sociale, è un reato. Dimostriamo di essere #unbreakable.

Project Unbreakable su Facebook
Project Unbreakable website

Elena Bellini per Radioeco

post di questa categoria

Medea di Ronconi - Foto di Umberto Favretto

Medea di Luca Ronconi ...

Medea di Luca Ronconi al Teatro Verdi

coverlg_home

Gatta Cenerentola al C...

Gatta Cenerentola al Cinema Arsenale

"Loving Vincent"- Vincent Van Gogh

Vincent Van Gogh: dall...

Vincent Van Gogh: dalla tela al grande schermo

kaos godblesscomputers

Eventi della settimana...

Eventi della settimana: Godblesscomputers e tanto altro | atp #101

ultimi post caricati

kraftwerk c2c

Kraftwerk – R...

Kraftwerk – “The Man Machine” | Artwork della domenica

godblesscomputers

Godblesscomputers @ Th...

Godblesscomputers @ The Cage [ report ]

kaos

Kaos e Dj Craim @ Depo...

Kaos e Dj Craim @ Deposito Pontecorvo [report]

IT

IT Il film è arrivato...

IT Il film è arrivato nei cinema italiani

Commenti