Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Valentino Rossi, verso l’ultimo giro veloce per la Decima

maxresdefault_phjw

L’epilogo il medesimo. L’anno scorso fu il duo Lorenzo – Marquez, quest’anno l’accoppiata incostanza – sfortuna. Valentino Rossi fallisce l’assalto al decimo Mondiale e si avvia verso il suo “ultimo giro buono”.

Sembra strano poterci pensare ed ammetterlo a noi stessi considerando come andò a finire nella passata stagione eppure dobbiamo accettarlo. Il rammarico per l’ennesimo assalto fallito da Valentino Rossi al decimo Mondiale è più grande quest’anno rispetto a quanto non fosse dopo il finale della scorsa stagione. E non tanto per quel sentimento di rabbia verso la premiata ditta Lorenzo – Marquez che poteva farci sentire meno la tristezza sportiva per uno storico traguardo visto sfumare all’ultimo. Anche la scorsa stagione di delusione ce ne fu parecchio. Il punto vero è che quest’anno Valentino Rossi si è sconfitto da solo.

La scorsa stagione il capolavoro tirato su dal Dottore fino all’ultima gara fu in nome della costanza di rendimento, ma non si può certo dire che Valentino Rossi riuscisse ad essere anche veloce. Lorenzo era molto più veloce di lui e, mettendo da parte ruberie o presunte tali, questo è un dato di fatto certificato dai numeri di vittorie e pole position. Quest’anno invece è venuta a mancare una delle caratteristiche peculiari (oltre al talento sconfinato) per cui Valentino Rossi è diventato Valentino Rossi. Ovvero sia quella costanza di rendimento che lo scorso anno lo aveva sorretto mascherando le debolezze della sua moto e che quest’anno lo ha tradito impedendogli di trionfare. Perché quest’anno Valentino Rossi era palesemente più veloce dell’anno prima. Più sicuro e tirato a lucido dopo la beffa del 2015. Se ne aveva la sensazione guardandolo in pista rimontare come ai vecchi tempi o durante le qualifiche piazzandosi sempre meglio. L’Hat-trick (pole, giro veloce e vittoria) a Jerez, che mancava da Misano 2009, è la controfirma di tutto questo.

Tre gare: Austin, Sachsenring e, sopratutto, Assen, la sua gara per eccellenza. Due cadute banali e un clamorosa errore di valutazione sul cambio moto che lo ha fatto sprofondare in ottava posizione (posizione nella quale terminerà la gara). Strano per uno come lui. In tutto questo Marc Marquez, che poi vincerà il Mondiale, ringraziava. Tre appuntamenti chiave su tre piste favorevoli a Valentino Rossi che, in qualche modo, hanno segnato il cammino del 2016 facendo rimanere l’amaro in bocca a tutti quei fans che lo vorrebbero rivedere lassù per l’ultima volta. Perché se è vero che non si può vincere sempre (e lui lo ha fatto tante volte) è anche vero che Valentino Rossi meriterebbe un’uscita di scena degna della sua storia e di quello che ha rappresentato per questo sport.

E più passano gli anni e quella speranza di Decima si assottiglia sempre di più. Perché l’anagrafe colpisce anche chi dentro è rimasto sempre quel Robin Hood che ormai venti anni scagliava frecce dal gradino più alto del podio e perché la concorrenza si fa sempre più agguerrita, tra un Marquez campione del Mondo in carica, un Lorenzo voglioso di stupire con la sua Ducati e un Maverick Vinales che, dopo aver dimostrato il suo valore quest’anno, proverà ad inserirsi a sorpresa nella contesa da compagno di squadra proprio di Valentino Rossi. Nel 2017 presumibilmente sarà l’ultimo “giro” disponibile per provarci. E questa volta ci sarà bisogno di uno di questi “momenti Rossi” che tante volte ci hanno illuminato le domeniche. Certi che sarebbe l’ultimo atto ma anche il più leggendario di tutti per chi, piaccia o no, Leggenda è già.

Giacomo Corsetti

@giacomocorsetti

post di questa categoria

Osservatore Televisivo - Le bandiere dell'Unione Europea e l'assalto dei Black bloc

60 anni d’Europa...

60 anni d’Europa: siamo tutti black bloc

tusks

Tusks – W. H. Lu...

Tusks – W. H. Lung | Demography #186

ATP (16)

eventi in Toscana: Tea...

eventi in Toscana: Teatro Senza Filo e molti altri| ATP #72

Copy of Copy of ON POINT (8)

james blake – drake ...

james blake – drake – anhoni e molti altri – demography #185 – mixtape

ultimi post caricati

Westminster

Terrore a Westminster:...

Terrore a Westminster: Isis rivendica attacco

Aiesec

AIESEC arriva a Pisa &...

AIESEC arriva a Pisa – Spazio ai Giovani!

Una Settiamana in un clic - Brexit

Una settimana in un cl...

Una settimana in un clic! – Brexit

A3_SF teatro_2017

TEATRO SENZA FILO 2017...

TEATRO SENZA FILO 2017 – Al via la rassegna

Commenti