Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Wajad وجد, Be Forest & more | Demography #352

Il nostro lunedì riparte con una playlist piena zeppa di piccole perle. Dal primo singolo dei livornesi Wajad وجد, al nuovo album dei Be Forest, passando per W. H. Lung, Stats e tantissimo altro. Mettetevi le cuffie, schiacciate play e si parte.

Prima traccia della nostra playlist, un brano di circa dieci minuti firmato da W. H. Lung. La band di Manchester sta per pubblicare il suo album di debutto per la britannica Melodic Records. Incidental Music, questo il titolo dell’album che uscirà il prossimo 5 aprile, è anticipato dalla traccia Simpatico People, apripista non solo della nostra playlist, ma anche della tracklist del disco. Dieci minuti che diventano il possibile manifesto di ciò che ci regalerà il lavoro dei W. H. Lung: un intreccio tra il pop sintetico scintillante e i groove contagiosi della Berlino degli anni ’70, e azzarderei il ritorno di chitarre che a Manchester e, più in generale in Inghilterra, hanno fatto la storia del post punk e della dark wave.

wajad-whlung

W. H. Lung

Passiamo ora ai livornesi Wajad وجد. Attivi sulla scena dal 2017, i Wajad وجد sono Matteo D’Angelo, Stefano Frigerio, Francesco Marzotto e Francesco Scola. Il primo marzo vedrà la luce il primo EP della band, distribuito da Artist First, e anticipato dal brano Dopamine. I Wajad وجد hanno tirato fuori una traccia complessa, dal beat ossessivo sul quale scivolano le voci spettrali. Con Dopamine i Wajad وجد sembra quasi vogliano attribuire alla musica una sorta di forza purificatrice, qualcosa che regala diversi livelli di ascolto. Il nome stesso del progetto ne indica l’ambizione, nel misticismo Sufi infatti, una delle vie che conducono all’estasi spirituale, o wajad, è l’ascolto di poesia accompagnata da musica.
Non ci resta che aspettare marzo per saperne di più, dopo un avvio del genere, vi parleremo ancora dei Wajad وجد.

WAJAD-Dopamine(DigitalCover)

WAJAD وجد

Restiamo su tonalità scure per uno degli album che sta facendo sognare la sottoscritta in questo inizio dell’anno. Knocturne, il nuovo lavoro dei Be Forest è un piccolo gioiello che merita di essere ascoltato in loop. Atmosfere cupe, chitarre e batterie che ostacolano qualsiasi via d’uscita. Non c’è luce, neanche un raggio riesce a penetrare la prigione claustrofobica dentro cui i Be Forest ci hanno rinchiuso. Una caduta libera e vorticosa verso il nero che diventa sempre più nero. Una delle uscite migliori di questo 2019.

Usciamo un attimo dalle tinte oscure in cui siamo freneticamente scivolati con Wajad وجد Be Forest, e torniamo ai colori con gli Stats. Band fresca, moderna, vicina a un indie inglese contaminato da influenze funk. Il 15 febbraio è uscito il loro album di debutto, Other People’s Lives, per Memphis Industries, e noi ci ascoltiamo l’ultimo singolo, The Family Business.

Be Forest

Be Forest

Siamo quasi alla fine di questo numero Demography, e lo facciamo riemergendo completamente dall’oscurità per poi ritornarci in chiusura.
Randevu trio italo-francese ha pubblicato il 29 gennaio un omonimo disco, Randevu, masterizzato presso gli Abbey Road Studios di Londra. Uscito per l’etichetta Bassa Fedeltà, l’album di debutto è un lavoro caratterizzato da una spiccata libertà espressiva, per nove brani dagli arrangiamenti curati e ricchi di intrecci vocali e sottili sfumature.
“The night is dark and full of terrors” così dice Melisandre in Games of Thrones, eppure nella traccia con i Mecury Rev, Carice van Houten, l’attrice e cantante che interpreta la sacerdotessa rossa, dimostra che la sua voce calda si addice molto a tinte dark.
E sul flauto dei Mercury Rev, vi diamo appuntamento a domani con un altro numero. Buon ascolto.

Tracklist

W. H. Lung - Simpatico People
LCD Soundsystem(We Don’t Need This) Fascist Groove Thang – electric lady sessions
Wajad وجد - Dopamine
Be Forest – Sigfrido
Stats – The Family Business
Randevu – Assise par terre
Bob and the Apple – Desolina III
Better Oblivion Community Center – Exception to the Rule
Mercury Rev, Carice van Houten – Parchman Farm

 

Grazia Pacileo

post di questa categoria

WhatsApp Image 2019-03-23 at 02.34.26

Pasta al Forno –...

Pasta al Forno – Universitari in Cucina

nubya garcia

Nubya Garcia live al P...

Nubya Garcia live al Pisa Jazz Festival .

SYML

SYML, Tusks, The Cranb...

SYML, Tusks, The Cranberries & more | Demography #369

23 marzo lumiere

Marzo volge al termine...

Marzo volge al termine ma non le novità che ci riserva!

ultimi post caricati

carnì-800x1000

“Cose storteR...

“Cose storte” di Andrea Carnì alla Libreria Pellegrini

donne 3

Donne in festa!Tanti e...

Donne in festa!Tanti eventi da non perdere questa settimana! |atp #167

DSC_8463

Emma Goldman – F...

Emma Goldman – Femminismo e anarchia alla Sms Biblio

oznor

Gli Anni 50 – Le imm...

Gli Anni 50 – Le immagini di un decennio a Pisa

Commenti