Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

WØM FEST 2019 Preview • Le Capre a Sonagli

Siamo arrivati nel periodo che anticipa l’estate, che come ben sapete porta tanti festival. Uno di questi è il WØM FEST che sta tornando con una line up ricca e all’insegna della parità di genere, come è già successo per il Primavera Sound.

WØM

Prima di arrivare nel parco di Villa Bottini, i ragazzi del WOM ci regalano una piccola preview del loro festival, e lo faranno al Lumiere di Pisa.
Come ricco antipasto del WØM FEST 2019, nei giorni 7 e 8 Giugno nel parco della storica Villa Bottini di Lucca, l’Associazione culturale WOM presenta la preview al Lumiere con il live de Le Capre a Sonagli, la band bergamasca che ha fatto della follia e dei live incandescenti i propri marchi di fabbrica, e il dj-set dell’etichetta pisana Aloch Dischi a seguire e chiudere la serata.

WØM

La storia de Le Capre a Sonagli comincia nel 2000 quando, con il nome di Mercuryo Cromo, la band bergamasca si fa notare dividendo il palco con Afterhours, Sick Tamburo, Cisco, The Zen Circus, Giorgio Canali e molti altri.
A due anni dall’uscita del loro ultimo album, Le Capre a Sonagli tornano in Toscana per presentare il nuovo lavoro, Garagara Yagi, un videogioco sonoro uscito l’8 marzo per Woodworm Label con otto tracce prodotte da Tommaso Colliva (Calibro 35 e molto altro), un mix impavido di batterie in faccia e pantoni sonori ricercati che diventa il sogno di un incontro tra Gorillaz e CCCP in un live dei Queen of the Stone Age.

Vostok - foto di Simone Proietti Marcellini

Vostok – foto di Simone Proietti Marcellini

Ad aprire la serata saranno i Vostok, tornati da poco con Smania, secondo disco della band toscana, anticipato dal singolo Ridatemi Novembre.
Smania nasce dall’evidente bisogno di doversi esprimere, dalla voglia di raccontare: gli strumenti, la voce, tutto urla urgenza. Questo non vuol dire che ci troviamo davanti a un disco affrettato, anzi. Smania ha avuto una lunga gestazione, è infatti frutto del vissuto degli ultimi tre anni dei componenti dei Vostok. È un riassunto di ciò che è successo, di quello che ha creato ansia o frustrazione, di quello che ha fatto stare bene; senza grosse riflessioni ma raccontato con la freddezza di chi ha già rielaborato il tutto.
Si sentono gli anni passati ad ascoltare e a far proprie band come i Gazebo Penguins tra tutti, dai quali hanno imparato benissimo a realizzare canzoni di forte impatto. I Vostok hanno realizzato uno di quei dischi che nascono per essere consumati, canzoni nate per tenerci la mano.

Si prevede una serata col botto, e se non bastasse, i primi fortunati che parteciperanno all’evento, avranno diritto a un copoun per uno sconto speciale sull’acquisto dell’abbonamento al WØM FEST 2019.
Noi ci saremo, vi aspettiamo al Lumiere!

Grazia Pacileo

post di questa categoria

Piadine dorate ripiene...

Piadine dorate ripiene – Universitari in Cucina

girl in red

girl in red, Archive, ...

girl in red, Archive, Vespro | Demography #398

DSC_9777

Labronicon IV edizione...

Labronicon IV edizione NerdEco #67

Serena Brancale

Serena Brancale, Ander...

Serena Brancale, Anderson .paak, Lizzo & molto altro | Demography #397

ultimi post caricati

caracol

Maggio frizzante: jazz...

Maggio frizzante: jazz, poetry slam e spettacoli! #atp 175

Cattura

Giornata mondiale libe...

Giornata mondiale libertà di stampa, convegno in memoria di Antonio e Bartek

DSC_9299

Expo Motori 2019, a Po...

Expo Motori 2019, a Pontedera la 14ª edizione

Hitchcock

Pisa da brividi: Hitch...

Pisa da brividi: Hitchcock e Universal al Museo dellla Grafica

Commenti