Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

The xx – Sampha| Demography #168

Questo Gennaio probabilmente non ce lo dimenticheremo per un bel po’ di tempo. Il 13 Gennaio sono uscite 4 bombe mostruse: Migration di Bonobo, I See You degli XX, Rennen di Sohn e L’Amore e la Violenza dei Baustelle. Tuttavia, queste prime tre settimane dell’anno non hanno portato solo lp favolosi, ma anche singoli e nuove uscite che ci fanno davvero pensare ad un altro anno  musicalmente eccellente. Dalle premesse, pare supererà addirittura l’indimenticabile 2016. Con questa 168esima uscita di Demography, abbiamo deciso di parlarvi del nuovo lavoro degli XX (l’uscita che più di tutte la sottoscritta stava aspettando da tempo) e del nuovo meraviglioso singolo di Sampha.

Erano stati anticipati il 10 Novembre 2016 i dettagli riguardanti il loro terzo album. E così, lo scorso 13 Gennaio, è uscito via Young Turks I See You, il nuovo album degli xx. Un lp composto da 10 meravigliose tracce che per il trio londinese, formato da Romy Madley Croft, Oliver Sim e Jamie Smith, segnano una nuova era, sia da un punto di vista sonoro che in termini di processo di creazione e registrazione. Infatti, mentre xx (2009) e Coexist (2012), i loro primi due album, erano stati registrati in una sorta di isolamento a Londra, I See You è stato registrato tra Marzo 2014 e Agosto 2016 a New York, Marfa TX, Reykjavik (<3), Los Angeles e indubbiamente Londra, ed è caratterizzato da un approccio proiettato all’esterno, più aperto ed espansivo rispetto ai due precedenti lavori, senza però far mancare la ricerca di introspezione che li distingue. Prodotto da quel gran cervello di Jamie Smith (o Jamie xx, che dir si voglia) e Rodaidh McDonald, I See You è audace, intenso e probabilmente il più ambizioso dei tre lavori in studio registrati dagli xx.

Dal 2009, di strada ne è stata fatta. In questo nuovo lavoro, di cui io mi sono innamorata fin dal primo ascolto, troviamo probabilmente il miglior Jamie degli ultimi 8 anni (le conseguenze di In Colour non potevano che essere positive) e la maturità di Oliver e Romy, i quali quando hanno iniziato a suonare insieme erano dei giovani quindicenni alle prese con le prime emotività ed esperienze e che in I See You mettono a nudo invece profondità, vulnerabilità e intimità. Debolezza e coraggio. Amore e sofferenza. Perdita e smarrimento, ma anche presenza e consapevolezza.

Eh si, di strada ne è stata fatta eccome.

Come affermato dagli stessi Jamie, Romy e Oliver nella mail inviata giorno 13/01 agli iscritti a thexx.info, questo terzo album è una celebrazione della loro amicizia, della vita, dell’Amore e di tutti gli alti e bassi che hanno affrontato negli ultimi quattro anni; quattro anni di duro lavoro che hanno portato al terzo CAPOLAVORO firmato xx.

I pezzi che personalmente più amo sono Dangerous, open-track dell’album che subito ci fa capire che qualcosa è cambiato (il sound inconfondibile di Jamie travolge l’ascoltatore fin dalle prime note), A Violent Noise e Replica: questi ultimi, scritti entrambi da Oliver, raccontano delle sue difficoltà con l’alcool e con uno stile di vita sregolato, a sottolineare quanto i tre musicisti inglesi si espongano e si raccontino in questo nuovo lavoro. In realtà, però, sono dieci magnifici pezzi ed ognuno di questi emoziona a modo suo. Siamo solo a Gennaio, lo so, l’anno è ancora lungo e le uscite saranno tante, ma io questo album l’ho aspettato così tanto e l’ho amato talmente tanto fin da subito, da poter affermare che con molta probabilità rappresenterà il mio Album Of The Year.

Grazie Romy, Oliver e Jamie, perché ogni volta che vi ascolto, mi sento appagata, soddisfatta, emozionata e vulnerabile allo stesso tempo. Grazie perché da Intro a Test Me non mi avete mai delusa, ma avete solo fatto sì che il mio amore per voi crescesse a dismisura. Grazie perché qualsiasi cosa creiate per me è oro. Semplicemente, Grazie.

Rimaniamo a Londra e rimaniamo in casa Young Turks, che a breve ci farà un altro regalo. Lo scorso 3 Novembre infatti Sampha, cantante e songwriter londinese, aveva annunciato i dettagli del suo attesissimo album di debutto intitolato Process, composto da 10 tracce, che sarà pubblicato il 3 febbraio 2017 e conterrà anche i singoli Timmy’s Prayer e Blood On Me.

Già con la pubblicazione dell’EP di debutto ‘Sundanza’ nel 2010 e dell’EP ‘Dual’ nel 2013, Sampha è diventato uno dei giovani artisti più enigmatici e rispettati del Regno Unito, tanto da essere inserito nella BBC Music Sound Of del 2014, lista che ogni anno contiene i migliori artisti emergenti da tener d’occhio. All’età di 28 anni, questo super musicista ha già prodotto diversi artisti e ha prestato la sua voce e il suo talento cantautorale ad un ampio numero di musicisti britannici contemporanei come SBTRKT, FKA twigs, Lil Silva e Jessie Ware, e ad alcune superstar di fama mondiale come Drake, Beyonce, Kanye West. Più recentemente ha collaborato con Frank Ocean nella sua ultima opera Endless e con Solange nell’album A Seat At The Table. Nomi di poco conto, insomma.

Ora però è arrivato il momento per Sampha di raccontare la sua di storie con il suo primo album, prodotto dallo stesso Sampha e Rodaidh McDonald (si, lo stesso che ha prodotto I See You, con Jamie xx).

Ad anticipare l’uscita dell’album, l’11 Gennaio è uscito un nuovo singolo: “No One Knows Me (Like The Piano)”. La traccia è dedicata al pianoforte d’infanzia dell’artista con il quale ha realizzato la maggior parte dei brani dell’album, ma anche e soprattutto alla madre, come lui stesso ha affermato tramite Twitter:

Di recente il musicista è stato ospite in una puntata della trasmissione televisiva The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, durante la quale ha suonato al pianoforte il singolo. A voi il video dell’emozionante esibizione.

post di questa categoria

liberato

LIBERATO, Prolly Knot,...

LIBERATO, Prolly Knot, Giraffage | Demography #224

C'era_una_volta_in_America

Canova @ Metarock Pisa...

Canova @ Metarock Pisa ( report + intervista)

in-questo-angolo-di-mondo-anime-nexo-digital-14

In questo angolo di mo...

In questo angolo di mondo, arriva nelle sale italiane

ATP (22)

eventi in Toscana: Rol...

eventi in Toscana: Rolling Stones, C2C e molto altro|ATP#97

ultimi post caricati

21765841_1461801023868200_4469297682932639072_o

Mindscience of Reality...

Mindscience of Reality ospita il Dalai Lama

andrea-bocelli-cieco

Bocelli al “Robo...

Bocelli al “Robotics Pisa 2017″

disabilità

Riabilitazione Robotic...

Riabilitazione Robotica e disabilità

21369202_1459686247455704_2765862834516775347_n

“I robot sono (già)...

“I robot sono (già) tra noi” alla Stazione Leopolda

Commenti