Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Your Name, il capolavoro di Makoto Shinkai

Your Name il capolavoro del maestro Makoto Shinkai è arrivato anche nei cinema italiani

YourName locandina fumettofilms.com

YourName locandina fumettofilms.com

Your Name (Kimi no Na Wa), il film campione di incassi in tutto il mondo, è arrivato grazie a Nexo Digital e Dynit nelle sale italiane nei giorni 23, 24, 25 gennaio e verrà riproposto anche il 31 gennaio/1 febbraio.

L‘anime è stato scritto e diretto dal maestro Makoto Shinkai che con questo suo lavoro si appresta ad entrare nella storia cinematografica giapponese affiancando opere come la Città incantata di Hayao Miyazaki. Your Name infatti, secondo i dati trasmessi dal sito Box Office Mojo, ha superato sul mercato internazionale gli incassi dell’opera che valse l’Oscar a Miyazaki  ed ha raggiunto l’astronomica cifra di 281 milioni di dollari (circa 263 milioni di euro). In patria invece, ha ottenuto un meritato quarto posto tra i film con maggiori incassi nella storia del Giappone e si è piazzato in seconda posizione considerando i soli film giapponesi e gli anime. 

Incuriositi da tal successo abbiamo voluto visionare il film e vi proponiamo una nostra recensione.

La trama di Your Name ruota intorno a due personaggi: Mitsuha, una studentessa delle superiori che vive in una cittadina di montagna con la sorellina, la nonna e il padre; e Taki, anche lui studente, che vive nella caotica Tokyo e svolge un lavoro part-time in un ristorante italiano (Il Giardino Delle Parole). Un giorno la giovane Mitsuha sogna di essere un ragazzo che vive a Tokyo. La stessa cosa accade a Taki che sogna di essere una studentessa di un liceo femminile di un paese di montagna a lui sconosciuto. I sogni sono destinati a ripetersi e a divenire  sempre più reali. In breve tempo i due si rendono conto di essere in grado di scambiarsi i corpi e, per comunicare tra loro, mentre sono nel corpo dell’altro, iniziano a lasciarsi bigliettini e messaggi. Nel film oltre all’ inversione di ruoli e ai viaggi spaziali sono presenti anche  sconvolgimenti  temporali al di là di ogni immaginazione.

Your name filmforlife.org

Your name filmforlife.org

Rispetto alle opere precedenti a tematica amorosa, come 5 cm al secondo e Il Giardino delle Parole, in cui la narrazione era alquanto lenta lasciando molto spazio alle immagini, in Your name  il ritmo è invece vivace ed incalzante,anche grazie agli intermezzi musicali collocati sapientemente in numerosi momenti del film. Altro elemento nuovo è la comicità mai forzata o esagerata in grado di strappare al pubblico più di qualche sorriso 

Anche se la trama di Your name si basa su un elemento soprannaturale (l’arrivo di una cometa), l’ambientazione in cui sono collocati i protagonisti appare realistica e verosimile, tanto la città di Tokyo con le sue strutture architettoniche, quanto la campagna e il verde del paesaggio del paese immaginario di Itomori.

La grafica è decisamente uno vero  spettacolo per gli occhi. Sono da apprezzare gli sfondi, l’illuminazione, la profondità di campo, la cura dei dettagli,  i riflessi e la fluidità delle animazioni. La colonna sonora la si deve ai Radwimps rock band giapponese amata dallo stesso Shinkai.

Il regista in alcune interviste ha dichiarato di non essere pienamente soddisfatto del film e di essere stato costretto a sospendere le riprese nel momento in cui venne esaurito il budget a disposizione del suo team. C’è da chiedersi veramente che altro avrebbe voluto aggiungere a questo piccolo capolavoro.

Nell’attesa dell’ uscita dell’ anime in DVD e Blu Ray è possibile leggere il romanzo omonimo con marchio JPOP Manga. Scritto dallo stesso Makoto Shinkai, l’ opera si compone di un volume pubblicato da Kadokawa lo scorso giugno prima dell’uscita del film nelle sale.

Isabel Viele per RadioEco

post di questa categoria

Il podio di Le Mans - MotoGP.com

Le Mans – La feb...

Le Mans – La febbre delle due ruote

18641807_10212822019456010_1131345033_o

Paccheri alla “n...

Paccheri alla “norma” con bufala

ON POINT (4)

Kutmah – Capibar...

Kutmah – Capibara – Pulsatilla| Demography #204

soundgardenart

Soundgarden, “Su...

Soundgarden, “Superunkown” – Artwork della domenica

ultimi post caricati

18216851_1523951117678404_2557619096999505965_o

Rintocchi di Campanile...

Rintocchi di Campanile, in scena al Teatro Sant’ Andrea

20170515_172452

Da Cassino ad Hollywoo...

Da Cassino ad Hollywood, la presentazione

Viaggio di Claudio Pelizzeni

Trip Therapy- viaggio ...

Trip Therapy- viaggio senza aerei

20170504_010200

Limonaia – zona...

Limonaia – zona rosa è stata sgomberata

Commenti