Oppure copia e incolla questo link dove vuoi!

Yussef Kamaal @ Combo Social Club [report]

Yussef Kamaal: l’evoluzione del jazz e le nuove frontiere della musica al Combo Social Club di Firenze.

Yussef Kamaal

Yussef Kamaal

Come ormai mi capita sempre più spesso, il mio primo approccio con Yussef Kamaal è stato grazie ad un ascolto su Musical Box, ormai punto di riferimento quando si tratta di musica nuova e fatta bene.
Il sound proposto dal duo formato da Yussef Dayes e Kamaal Williams (aka Henry Wu) mi ha immediatamente colpito e coinvolto. Sulla scia di progetti come quello di Kamasi Washington o i più noti BadBadNotGood, ci troviamo di fronte ad una reinterpretazione del jazz in chiave decisamente moderna ed interessante. I suoni “sporchi” e le ritmiche spezzate, le contaminazioni dal Funk e dal Cosmic Jazz sono gli elementi chiave della sperimentazione (e del successo) di questo progetto. Il loro disco “Black Focus” è uscito ad inizio novembre per la Brownswood Recordings di Gilles Peterson e dopo un buon numero di concerti sold-out in giro per il mondo domenica 4 dicembre hanno fatto tappa anche al Combo Social Club Firenze per un evento promosso insieme a Sweet Dreams, MIXOLOGYIntro-Spettiva.

Se ci fosse bisogno di specificarlo, partiamo dal fatto che sia Yussef Dayes alla batteria che Kamaal Williams alle tastiere sanno decisamente il fatto loro, a completare la formazione live troviamo chitarra e basso. Quattro musicisti di spessore, con una padronanza assoluta dello strumento e della musica non potevano regalarci altro che un’ora di live suonatissimo; in cui i brani del disco si uniscono ad una buona dose di improvvisazione che spazia dall’elettronica al funky, con tanto di featuring finale con la cantante del gruppo di apertura, i Segugi Infernali del Purgatorio, che vi consigliamo di andare ad ascoltare.

L’ora di spettacolo è stata a mio avviso più che sufficiente per confermare e soddisfare le mie aspettative su questo progetto di cui credo (e spero) sentiremo parlare ancora a lungo; anche se buona parte del pubblico avrebbe gradito un terzo encore sono abbastanza certo di poter affermare che tutti sono tornati a casa contenti.

Yussef Kamaal - Black Focus

Yussef Kamaal – Black Focus

Nel caso vi foste persi il concerto di ieri sera avete ancora una possibilità di recuperare, Yussef Kamaal saranno infatti a Torino il 7 dicembre per il Jazz:Re:Found Festival, se andate potremmo perdonare la vostra assenza al set di Mr Scruff al Deposito Pontecorvo, forse.

post di questa categoria

Il podio di Le Mans - MotoGP.com

Le Mans – La feb...

Le Mans – La febbre delle due ruote

18641807_10212822019456010_1131345033_o

Paccheri alla “n...

Paccheri alla “norma” con bufala

ON POINT (4)

Kutmah – Capibar...

Kutmah – Capibara – Pulsatilla| Demography #204

soundgardenart

Soundgarden, “Su...

Soundgarden, “Superunkown” – Artwork della domenica

ultimi post caricati

18216851_1523951117678404_2557619096999505965_o

Rintocchi di Campanile...

Rintocchi di Campanile, in scena al Teatro Sant’ Andrea

20170515_172452

Da Cassino ad Hollywoo...

Da Cassino ad Hollywood, la presentazione

Viaggio di Claudio Pelizzeni

Trip Therapy- viaggio ...

Trip Therapy- viaggio senza aerei

20170504_010200

Limonaia – zona...

Limonaia – zona rosa è stata sgomberata

Commenti